Il reparto di Terapia Intensiva Neonatale (T.I.N.) è un mondo del tutto sconosciuto e “invisibile”, se non a chi abbia avuto la necessità di ricorrervi; le visite sono concesse soltanto ai genitori, perché i bambini ricoverati non sono ancora in grado di proteggersi dalle infezioni.

È un mondo “parallelo”, intriso in modo davvero tangibile di speranze e dolori, paure e frustrazioni, dove tanti bambini lottano per la vita con tutte le loro forze.

Molti, comunemente, credono che un bimbo in incubatrice sia solamente “in attesa di crescere un po’ prima di poter andare a casa”. Un neonato, invece, può dover affrontare i problemi più diversi, terribili e inimmaginabili, specialmente se nato pretermine.

Ma anche i nati a termine possono avere diverse patologie: alcune già individuabili fin dalla gravidanza, altre inattese e sconosciute ai genitori fino al momento del parto.

Per questo motivo abbiamo deciso di lanciare l’hashtag #bambinicoraggiosi, perché i bambini della T.I.N. sono i più fragili di tutti, ma sanno sorprendere grazie alla loro tenacia e voglia di vivere. Ed essi vivono letteralmente dell’Amore dei propri genitori, della sempre più specializzata perizia di medici ed infermieri e grazie alle sempre più sofisticate strumentazioni medico ospedaliere diagnostiche ed interventistiche.

Il reparto di Terapia Intensiva Neonatale è per Varese una grande risorsa: non tutte le strutture ospedaliere ne sono dotate! Inoltre, il reparto varesino vanta un’ottima reputazione a livello nazionale ed accoglie bambini anche da diverse città. Un dato straordinario è che molte strumentazioni presenti in reparto sono frutto della generosità di privati e delle numerose donazioni che si susseguono negli anni.

Giovanni Meroni è un bambino nato molto prima del tempo.

Ha trascorso, con i suoi genitori, otto mesi e mezzo in T.I.N. e Patologia Neonatale, trovando in medici e infermieri una grande famiglia, capace di accoglierlo e di aiutare non solo lui, ma anche mamma e papà.

In ricordo dei suoi sorrisi, del suo coraggio e dell’Amore che ha saputo teneramente restituire, vogliamo ora fare qualcosa di concreto per aiutare tanti altri bambini che, proprio come Giovanni, avranno bisogno di un sostegno per sopravvivere. In diretto accordo con l’Azienda Ospedaliera varesina, e con la preziosa collaborazione dell’Associazione Onlus “TINCONTRO”, abbiamo quindi deciso di avviare una Raccolta fondi finalizzato all’acquisto di un ventilatore non invasivo del costo di circa 10000 Euro da donare al reparto di terapia intensiva neonatale dell’ospedale “Filippo del Ponte” di Varese.

Ringraziamo anticipatamente per la vostra generosità.
Mauro, Alessandra e… Giovanni Meroni.

Chiunque può partecipare alla donazione, inviando il proprio contributo in uno dei seguenti modi:

  • Bonifico bancario presso “Unicredit Banca” – c/c intestato a:
    “TINCONTRO – Associazione per la Neonatologia – Varese”
    Cod. IBAN: IT 77 Z 02008 49990 000100828589
  • Versamento online con il sistema Paypal.

Dona tramite Paypal

IMPORTANTE!
Specificare sempre la causale: Giovanni #bambinicoraggiosi

Comunicando i propri dati personali all’Associazione, sarà possibile ottenere da TINCONTRO una ricevuta per donazione, presentabile in detrazione fiscale.

Bambini Coraggiosi